Il Visto

cos’è e chi ne ha bisogno
Non tutti quelli che partono per andare a studiare negli Stati Uniti hanno bisogno del visto. Dipende dal corso che vuoi fare.

1-Chi ha bisogno del visto F1?
Studenti o persone che vanno negli Stati Uniti per studiare a tempo pieno: lo studio rappresenta lo scopo principale del viaggio. I programmi che richiedono il visto F1 di solito superano 10/12 ore in aula alla settimana, anche se il “tempo pieno” può dipendere dal peso del corso, a prescindere dalle ore in aula.
Per aver le istruzioni “passo per passo” su come ottenere il visto contattaci

2-Chi può viaggiare senza visto? (Visa Waiver program)
Studenti o persone che vanno negli Stati Uniti esclusivamente per affari o turismo per un periodo non superiore ai 90 giorni e che possiedono un biglietto di rientro. Queste persone rientrano nel programma di VISA WAIVER (Programma “Viaggio Senza Visto”). Anche lo studio part-time (12-15 ore o meno alla settimana) non richiede il visto, in quanto lo studio risulta secondario allo scopo turistico.I programmi per i giovani, Summer Discovery, non richiede il visto per questo motivo.

Attenzione, è obbligatorio ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program).

3-Che passaporto devo avere per partire senza visto?
A- passaporti rilasciati a partire dal 26 ottobre 2006 -> passaporti elettronici dotati di chip elettronico.
B- passaporti rilasciati fra il 26 ottobre 2005 e il 25 ottobre 2006 -> lettura ottica e fotografie digitali (La fotografia digitale è stampata sulla pagina, non incollata o plastificata sul documento).
C- passaporti rilasciati prima del 26 ottobre 2005 -> lettura ottica

Per leggere più dettagli e modelli, vedi Viaggiare Visa Waiver http://italian.italy.usembassy.gov/visti.html

4-Come faccio il passaporto nuovo?
Vedi questo sito per il nuovo passaporto italiano
http://www.poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto/

Assicurazione Medica

Perché è importante farla?

 

Tutte le università elencate sul nostro sito richiedono una copertura assicurativa per tutelare i loro studenti. Bisogna controllare ogni scuola per sapere se questa assicurazione medica è compresa nelle tasse oppure se ne offrono una propria.

Alcune scuole, come Berkeley, consigliano allo studente di acquistare una polizza prima di partire, ma richiedono un certificato scritto in carta intestata con dettagli della copertura quali: nome del titolare, copertura minima (almeno $50.000) e le date della copertura negli USA.

 

Esistono delle società di assicurazione in Italia, come EuropAssistance che offrono dei pacchetti (Viaggi Non-Stop Studio) di rimborso delle spese mediche per 60 giorni con un massimale di Euro 50.000 e costano circa 170 euro. Su richiesta EuropAssistance rilascia anche un attestato bilingue italiano-inglese.

 

L’assistenza medica, privata e ospedaliera, è molto cara negli Stati Uniti: un ricovero in un ospedale può costare dai 2000 ai 3000 dollari al giorno.

 

Tutti i campus delle Università della California hanno dei centri di cure mediche, le University Health Services, per studenti che hanno semplicemente bisogno di fare un controllo medico e vedere un medico o un infermiere per una malattia non grave. Questi centri sono accessibili senza pagamento a tutti gli iscritti a Summer Sessions, ma non sono attrezzati per malattie che richiedono un ricovero ospedaliero o un intervento di pronto soccorso. Per questo motivo è davvero indispensabile avere una copertura medica che copra anche negli Stati Uniti.

 

Consigliamo a tutti di avere inoltre una carta di credito in caso di necessità di un pagamento medico (lo studente paga e l’assicurazione rimborsa dietro la dichiarazione e la ricevuta del pagamento), e di portare con sè una tessera o un documento che comprovi l’assicurazione.

Un’ultima nota molto importante: le assicurazioni proposte coprono la durata esatta dei corsi, dal weekend precedente fino a quello successivo su tutto il territorio statunitense. Ma fai attenzione: se intendi prolungare il tuo soggiorno oltre la fine del corso, provvedi prima della partenza ad acquistare una polizza integrativa che copra il periodo di tempo in cui non stai studiando.